Linda Del Sarto – Inediti

Linda Del Sarto è nata a Lucca il 14 maggio 1994. Si è laureata in Lettere Comparate a Pisa e in Lingua e Cultura Italiane per Stranieri a Bologna. Segnalata al Premio Rimini, finalista al Landi e al LILEC per la traduzione poetica, alcuni suoi inediti sono usciti su mentisommerse nella rubrica “I fiordalisi”, curata da Alessandra Corbetta, e all’interno de “La bottega di poesia” di Maurizio Cucchi su Repubblica di Milano. Attualmente vive a Milano, traduce dal polacco e lavora alla Garzanti. E’ vincitrice del premio di poesia under30 Vita alla Vita 2020.

 

*

 

S’io m’intuassi come tu t’inmii
sarebbe una comunione d’arti, farti
vivo nell’altro: sempre in viaggio
senza documenti.
Come rincontrarsi e amare –
dialogare in uno, mangiarsi
in gabbia

dire cose parlando
dalle stesse labbra.

 

*

 

Trenta volte mi siedo, trenta volte
mi alzo: l’animale lento
che cammina scalzo è tempo
tolto al tempo di passare.
Ogni istante segue l’altro
e prova a fargli male.
Se il mondo è un panno zuppo
è un mare in piena di parole.
Mi sdraio a ripulire il suo fondale,
badando a non ripetere l’errore.
Aversi a male
è andare a male sempre.
Ma al rammendo visibile
sulle tue tempie
basta un cerotto d’acqua:
tutto l’oceano amaro
che riunisce i nostri fiumi.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Sebastiano Gatto – tre inediti