LIGURIA

Forse non serve

un maglione sulle spalle

per una brezza

così leggera.

 

Nel bar karaoke del

lungomare si intonano

canzoni dell’estate scorsa

e la ruota panoramica

si blocca spesso (abbiamo

tutti bisogno di una pausa).

 

Al culmine di una salita

ci confondiamo fra gli

spettatori in uscita

da un cinema all’aperto (eppure

eravamo convinti di essere

noi l’ultimo spettacolo).

 

Ci salutiamo di schiena

come per un duello a cui

abbiamo rinunciato.

 

Non esistono giorni superflui,

almeno non in questa vita.