FLASHES E DEDICHE – 1.14 – 53 POESIE DI PIERO CIAMPI

Quando Giovanni Peli mi ha detto, dopo avermelo tenuto segreto per mesi, che per la sua Lamantica Edizioni erano in uscita le poesie di Piero Ciampi, non volevo crederci. Avevo il ricordo di un introvabile libro edito negli anni 70 dalla casa musicale RCA e quando ho avuto i testi ciampiani tra le mani stentavo a credere che qualcuno si fosse presso l’impegno di “riportarli alla luce”. Il tutto impreziosito poi dalla cura di Enrico De Angelis e da una introduzione di Diego Bertelli da considerare assolutamente come valore aggiunto all’opera. Musica e poesia si fondono nei versi. chi conosce già le canzoni di Ciampi, scoprirà, in un certo senso, la genesi di alcuni suoi testi, i frammenti, le intuizioni geniali. Tolto dall’alone di “maudit”, Ciampi mostra un ingegno, una arguzia, una labronicità tanto vasta quanto necessaria. Inutile qui stare a scavare nella biografia, nel successo o insuccesso dei suoi pezzi e della vita intera. La sua penna anarchica meritava questa riedizione; non a caso uso questo termine. Livorno è dentro Ciampi in tutta la sua esistenza, è un luogo non luogo dove tornerà sempre (nel libro sono evidenziati anche certe affinità con Caproni), soltanto chi non conosce “l’inconscio livornese” sfugge a certe logiche esistenziali.
Un libro e un omaggio ad un grande artista che merita diffusione e (ri)conoscenza.
L’altro giorno passando dal porto, con le reti  da pesca ancora fradice, ho intravisto una parte del mio passato e :
Tu.
Dici
che ho distrutto
la tua vita.
Capirai mai
che il tuo dolore
si è aggiunto
al mio?

 

 

 

 

Tutto
dietro il teatro
sotto una scalinata
di troppi scalini
è stato un abisso,
poi.
Risalii
e cercavo.
Ma quel viso
l’hanno distrutto

 

 

Aprì la porta.
La chiuse.
Dopo poco
riaprì.
Con gesto
rapido
si rimise
al sicuro.
Davanti
niente.
Dietro
niente.
In mezzo
forse.
Alzò la mente
e decisamente
si ritrasse.

 

 

Scegliere
di amputarsi
piano piano
senza paura
e con grande precisione
quindi
ad operazione compiuta
dare via libera
al naso
e consentirgli
di volare
ad annusare
gli odori
delle stelle.

 

https://youtu.be/ntsSDuwIAHw

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
judice per intervista
Nuno Júdice – intervista in quattro domande (di Eleonora Rimolo)