Enrico Barbieri – Meno di una pietra calcare (Anteprima editoriale, Letture Meridiane – Delta3, 2021)

Enrico Barbieri. Dai 19 anni di età ho fatto teatro sia in Italia che all’estero, ho frequentato la Scuola Paolo Grassi di Milano e mi sono dedicato anche all’insegnamento e al teatro nel sociale. Come tutti ho dovuto fare anche altri mestieri, specialmente nell’ultima fase storica che stiamo vivendo. Prima del teatro e della recitazione ho sempre coltivato la passione per la lettura e la letteratura, tanto da collezionare compulsivamente libri su libri. Ho sempre amato la poesia, in
ogni sua forma e ho un grandissimo amore per il cinema. Credo infatti di essere molto legato alle immagini, ai particolari, ai movimenti dello sguardo, al ritmo, alla musica. Ho pubblicato poco, CFR del compianto Gianmario Lucini “Il Tremore della Terra”, Zona Editore, “Terra Incognita”, Ladolfi Editore “Provincia” e “Ore Nell’Utero Della Bassa” per il Seme Bianco. Ho pubblicato anche un libro di memorie sulla guerra nei Balcani, dove vivono i miei parenti da parte di madre “La
Tigre e la Morte”.

*
Enrico Barbieri – Meno di una pietra calcare (Anteprima editoriale, Letture Meridiane – Delta3, 2021).

Meno di una pietra di calcare
staccatasi d’inverno, nascosta
e senza rumore, bloccata
da una radice ad arco, già morta.
E un giorno, tra settimane perse
in anni e secondi, materia nera
senza motivo: io non potrò
più vederla, lei sarà già sabbia.
Meglio di quanto io valga, meglio
di questa bestemmia, dell’odio
che mi ha frenato. Io tremo dentro,
voglio devastare i nervi del mondo
e sotto questi porci sepolcri vuoti
costretti a gridare eterni odio.

*

Pare che quando si anneghi
ci siano dissonanze di strumenti
a fiato nella mente, dopo
viene una grande calma, credo
che dai metalli vengano a prenderci
dalle ferite negli elementi,
e poi non ci è dato sapere.

*

Tornavo da un silenzio di sonno
dal vostro odio claustrale
rinchiusi a ringhiare
perseguitati dalle parole buone
e io andavo tra gli alberi:
nessun rumore, bestie stupefatte
riempivano i sentieri, tutto
ritorna adesso, di raffinerie
le sagome a centinaia, di pianure
da qui e lamiere con l’eco dei morti.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Paolo Castronuovo – da “Labiali”