Elena Zuccaccia – da “Ordine e mutilazione”

ZUCCACCIA ELENAElena Zuccaccia (1988) è nata a Perugia dove, vive, studia e scrive poesie. Cura il blog comebavadilumaca.wordpress.com. Collabora con il progetto Umbria Poesia. Ordine e mutilazione è la sua prima raccolta. Info sul volume di imminente uscita e sull’editore, qui

Elena Zuccaccia
da Ordine e mutilazione
(inediti di imminente uscita per Pietre Vive Editore)

 

SINTAGMA

uno spavento a due teste
io e te
basta una sbavatura e
io è te
diluita e sparsa chissà dove tra la
                                             pelle
assorbita come sudore

ma io diversa da te
                      io separata da te
se vuoi possiamo unirci
sovrapporci
           combinarci
nelle infinite possibilità grammaticali
             – io con te io tra di te io sopra sotto dietro davanti
di a da in con su per tra fra tutte ma non quella con la e
succhiarci via tutti i liquidi
           prosciugarci
e però poi, asciutti, staccarci – io da te,
                                                        fino a che non ci sarà da succhiare di nuovo

ZUCCACCIA
SÅSOM I EN SPEGEL

di vedere questo
corpo nudo non
ne posso più crepare
immagino almeno
lo potessi cuocere
per dire
la carne mi piace
alla brace
certo di te bianca così
come tacchino
più che Canova
che si può fare
(potrei)
imbracarti di spago
a mo’ di involtini
mangiarti a bocconcini
fare nell’olio la
scarpetta col
pane sciapo

per sempre digerire

CON TUTTO IL CORPO IMMOBILE

mi hai sezionata
per esaminarmi come uno
scienziato il suo vetrino

e poi ricompormi a tuo
piacimento
nell’inconsistente elementarità delle
due dimensioni

(ciò che c’era di profondo:
livellato sotto le tue mani)

pentito / mi guardi:
           una figurina

allora provi a gonfiarmi con tutto il fiato
sperando di ottenere
come minimo un bassorilievo

e fai giochi di ombre e luci
con le mani
cercando di immaginare non dico
eccentrici riccioli barocchi ma
almeno una neoclassica plasticità

poi di nuovo con l’alito redento tenti
pieni e vuoti di volume per
scorgere un minimo movimento
nella materia che hai davanti
e che sono io
           – che vorrei dirti che sì,
           sono viva,
           con tutto il corpo immobile
           che sì, sono viva e
           il mio corpo risponde


Elena Zuccaccia (1988) è nata a Perugia dove, vive, studia e scrive poesie. Cura il blog comebavadilumaca.wordpress.com. Collabora con il progetto Umbria Poesia. Ordine e mutilazione è la sua prima raccolta. Info sul volume di imminente uscita e sull’editore, qui

Fotografia di proprietà dell’autrice

 

 

 

 


 

 

 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Luigi Palazzo, Non raccontarmi il cielo