4 – Potremmo dirci salvi soltanto

Potremmo dirci salvi soltanto

tra il freddo delle mura nella casa

di campagna, nell’aperto grido dello spazio

salvi soltanto nel vecchio pagliaio

diroccato incontro alle tele impolverate

nella luce sotto il melo o fra le tegole

spostate, umidi sui greppi o tra le fronde

pronti a gettarci come semi nella terra

salvi come scarti – come la scorza del frutto

spellata dalla lama.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Giovanni Orelli, L’opera poetica. Con inediti – recensione di Massimo Migliorati