Zoé Valdés – tre inediti (traduzione a cura di Gordiano Lupi)

Ultimo aggiornamento:

VALDESZoé Valdés, nata a La Habana nel 1959, esiliata a Parigi dal 1995 dopo essere stata addetta culturale del governo caraibico presso l’Unesco, porta sempre la capitale cubana nel cuore. Tra le sue opere di maggior successo, edite in Italia: Il nulla quotidiano (Giunti, 1998), La vita intera ti ho dato (Frassinelli, 1997), Café Nostalgia (Frassinelli, 2000), Tu mio primo amore (Frassinelli, 2002). La sua poesia è pubblicata in Spagna e Francia: Respuestas para vivir, Todo para una sombra, Vagon para fumadores, Los poemas de La Habana, Cuerdas para el lince, Une habanera a Paris, Anatomia de la mirada, La gana sagrada (poesie adolescenziali). Molti romanzi inediti in Italia: Milagro en Miami, Lobas de mar, La eternidad del instante, Los misterios de La Habana, Bailar con la vida, La mujerquellora, La Habanamonamour, La selvajeinocencia, Desirée Fe, pajaro lindo de la madrugada, La casa del placer.


Zoè Valdès 
Inediti 

Traduzione a cura di Gordiano Lupi

*
Da La gana sagrada : Selezione di poesie di Zoé Valdés scritte tra i 12 e i 15 anni, all’Avana, Cuba.

LA NOCHE DE VIENTRE AZUL

Porque te traía en mi mente
Como un alfiler abierto
Porque la noche de vientre azul
Alzó su saya y no llevaba blúmer
Porque la gana es sagrada y desnuda
Que dijera el poeta
¿O lo dije yo en sueños?
Porque tú por fin existías
Como una gota de sudor entre mis cejas
Porque me estrené en el amor
Como Yocasta
Aunque también como Casandra
Porque la noche
Hundió sus dedos en mi vientre azul.

La notte dal ventre azzurro

Perché ti portavo nella mia mente
Come uno spillo aperto
Perché la notte dal ventre azzurro
Alzò la sua gonna e non indossava mutandine
Perché il desiderio è sacro e nudo
Che direbbe il poeta
O lo dissi io nei sogni?
Perché tu infine esistevi
Come una goccia di sudore tra le mie ciglia
Perché mi gettai nell’amore
Come Giocasta
Ma anche come Cassandra
Perché la notte
Affondò le sue dita nel mio ventre azzurro.

*
SENSACIONES

Cuando aprendes algo nuevo
Y los demás lo saben
Saben que has aprendido
Lo que a ellos se les ha prohibido
Conocer de antemano
La libertad del deseo
El deseo de libertad
Regocijo interior sensación inédita
Estado latente de todo mi ser.

Sensazioni

Quando apprendi qualcosa di nuovo
E gli altri lo sanno
Sanno che hai appreso
Quel che a loro è stato proibito
Conoscere in anticipo
La libertà dal desiderio
Il desiderio di libertà
Gioia interiore sensazione inedita
Stato latente di tutto il mio essere.

Da Todo para una sombra, poesie dal 1985 al 2014 

INVENZIONE DELLE TENEBRE

A quest’uomo la camicia duole in petto
e il cuore uguale sta esplodendo in pezzi,
io mi presi un frammento,
i pazzi sempre rubano fette di cuore
e dopo lo lasciano sanguinare,
con la pietà di chi ha voluto
che fosse tutto per sé.
A quest’uomo lo curerò con parole
e con lacrime se mancano pozioni.
Che modo di complicare tutto quando uno piange
e poi bisogna ridere.
A quest’uomo lo custodirò in un libro
e lo trasformerò in lucciola.


Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha fondato nel 1999 la rivista – casa editrice Il Foglio Letterario, che dirige. Ha collaborato per sette anni con La Stampa di Torino. Collabora con Poesia di Nicola Crocetti, Valdicornia News, Inkroci, Futuro Europa. Traduce molti scrittori e poeti cubani (Alejandro TorreguitartRuiz, Virgilio Piñera, Zoé Valdés, Felix Luis Viera …). Ha pubblicato libri monografici sul cinema italiano. Tra i suoi lavori: Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son – viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana(Stampa Alternativa, 2006), Fellini – A cinema greatmaste, (Mediane, 2009), Una terribile eredità (Perdisa, 2009), Storia del cinema horror italiano in cinque volumi. Ha tradotto La ninfa incostante di Guillermo Cabrera Infante (Sur, 2012). Tre suoi romanzi sono stati presentati al Premio Strega e sono dedicati alla sua città: Calcio e acciaio – Dimenticare Piombino (Acar, 2014), Miracolo a Piombino – Storia di Marco e di un gabbiano (Historica, 2016), Sogni e altiforni – Piombino Trani senza ritorno (2018), scritto con Cristina De Vita. Pagine web: www.infol.it/lupi. E-mail per contatti: lupi@infol.it

Fotografia di proprietà dell’autrice. 

 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Karel Šebek – Inediti (Traduzione dal ceco di Antonio Parente)