Premio Poesia 2020

Rate this article

Inverno del '18, Fronte Occidentàe

(Nel dialetto Veneto-Trevigiano dell'Opitergino-Mottense)



Un sècoeo dopo Caporéto, no' l'é

pì drio sentieri ièrti in fra 'e cròdhe,

rive de fiumi zheèsti o rossi de sangue,

fra bufere de neve te stepe infinìdhe




che se vede 'a disfàta de un pòpoeo,

ma tee stazhión dee nostre cità, tee

piazhe desoeàdhe dei paesi, davanti

ae vetrine inpolveràdhe dee botéghe




seràdhe, tee panchine mèdhe rote

de parchi intitoeàdhi a chissàchi

che 'sto esercito de sbandàdhi se

cura 'e ferìdhe. E come un sècoeo




fa, mandàdhi al fronte co' divise

da poc: i pì zóvani co' felpe o pail

cioti in saldo aa Decathlon, gins

coi risvoltini o braghe cargo bèis




de l'A&M; i pì veci, giè inbotìdhi

co'a marca de l'azienda che li 'à

'assàdhi casa, caschi de lana scura,

scassèe colme de siénzhi e scontrini.




Òmini ferìdhi a colpi de spred,

cascàdhi drento agenzie interinài,

da l'ultima manovra de 'utùno,

o persi parché el grosso dea trupa




l'é stat spostà in Poeònia o Romania.

Soldàdhi restàdhi indrìo, che no' sa

pì star al passo dea marcia. Armàdhi

sol de ciche e ansie. Amàdhi da nissùn.




Inverno del '18, Fronte Occidentale

Un secolo dopo Caporetto, non è / più lungo sentieri erti fra le rocce, / rive di fiumi azzurri o rossi di sangue, / fra bufere di neve in steppe infinite // che si scorge la disfatta di un popolo, / ma nelle stazioni delle nostre città, nelle / piazze desolate dei paesi, davanti / alle vetrine impolverate di negozi // chiusi, nelle panchine malconce / di parchi intitolati a chissà chi / che questo esercito di sbandati si / lecca le ferite. E come un secolo // fa, mandati al fronte con misere / uniformi: i più giovani con felpe o pile / acquistati in saldo alla Decathlon, jeans / coi risvoltini o pantaloni cargo beige // dell'A&M; i più maturi gilè imbottiti / col logo dell'azienda che li ha / licenziati, caschi di lana scura, / tasche colme di silenzi e scontrini. // Uomini feriti a colpi di spread, / caduti dentro agenzie interinali, / dall'ultima manovra d'autunno, / o persi perché il grosso delle truppe // è stato dislocato in Polonia o Romania. / Soldati di retrovia, che non sanno / più stare al passo della marcia. Armati / solo di birre e ansie. Amati da nessuno.
e-max.it: your social media marketing partner