Franca Mancinelli – prose poetiche

MANCINELLI POETFranca Mancinelli è nata nel 1981 a Fano dove vive. Ha pubblicato i libri di poesie,  Mala kruna (Lecce, Manni, 2007; premio opera prima "L'Aquila" e "Giuseppe Giusti") e Pasta Madre (Torino, Nino Aragno, 2013). È inclusa in diverse antologie, tra cui Il miele del silenzio. Antologia della giovane poesia italiana, a cura di Giancarlo Pontiggia (Novara, interlinea, 2009), La generazione entrante. Poeti nati negli anni Ottanta (Borgomanero, Ladolfi editore, 2011) e Nuovi poeti italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini (Milano, Einaudi, 2012). Collabora con riviste e periodici letterari tra cui «Poesia».

e-max.it: your social media marketing partner
 

Franca Mancinelli
Prose poetiche
(inediti)
..

.
Quello che è stato finora, gli incontri. Luoghi segnati da un piccolo teschio sopra un incrocio di femori. Se qualcosa in te vive allontanati da lì.

*

Non è ferma, guarda bene nell'acqua vicino ai cespugli: il muso in direzione contraria, così a lungo, come aspettasse le forze dalla coda, dalle branchie; o un cedimento minimo della muraglia, una piccola falda per risalire. Millimetro per millimetro.

*

Tutte le strade segnate da una T. Sempre arrivare alla fine e ritornare. Voltarsi in un tempo diverso in cui rivedendo ti sembra di vedere.

*

Si aggirano come tra le stanze di una casa dove sembra arriverà qualcuno, dove è l'ombra di qualcuno che se n'è andato da poco. Se li fermi e chiedi loro che cosa, rispondono niente. Si placano soltanto lungo le rive. Poi il modo per dire di essere lì, ancora vivi, è raccogliere un sasso e lanciarlo. Ma la pura infanzia dell'acqua ne è scossa, ne è infranta fino al suo letto di sabbia.

*

La notte ti ha portato una tovaglia fino al mento. Ti ha poggiato sulle gambe un piatto di pasta condita di sangue. Finalmente vedi. C'è solo questo, e non lo puoi mangiare.

E viene il mattino. Devi compiere i gesti che sai. Quelli che hai imparato, che conosci da molto. Vestirsi, annodarsi le scarpe. Come si cammina lo sai. Per farlo ancora, adesso, dimentica, ritorna a pesare sui piedi.
.


Franca Mancinelli è nata nel 1981 a Fano dove vive. Ha pubblicato i libri di poesie,  Mala kruna (Lecce, Manni, 2007; premio opera prima "L'Aquila" e "Giuseppe Giusti") e Pasta Madre (Torino, Nino Aragno, 2013). È inclusa in diverse antologie, tra cui Il miele del silenzio. Antologia della giovane poesia italiana, a cura di Giancarlo Pontiggia (Novara, interlinea, 2009), La generazione entrante. Poeti nati negli anni Ottanta (Borgomanero, Ladolfi editore, 2011) e Nuovi poeti italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini (Milano, Einaudi, 2012). Collabora con riviste e periodici letterari tra cui «Poesia».


Fotografia di proprietà dell'autrice

 
mancinelli 01   mancinelli 02   mancinelli 03

 

 

 

 

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento