Poesia italiana

Franca Mancinelli – prose poetiche

MANCINELLI POETFranca Mancinelli è nata nel 1981 a Fano dove vive. Ha pubblicato i libri di poesie,  Mala kruna (Lecce, Manni, 2007; premio opera prima "L'Aquila" e "Giuseppe Giusti") e Pasta Madre (Torino, Nino Aragno, 2013). È inclusa in diverse antologie, tra cui Il miele del silenzio. Antologia della giovane poesia italiana, a cura di Giancarlo Pontiggia (Novara, interlinea, 2009), La generazione entrante. Poeti nati negli anni Ottanta (Borgomanero, Ladolfi editore, 2011) e Nuovi poeti italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini (Milano, Einaudi, 2012). Collabora con riviste e periodici letterari tra cui «Poesia».

e-max.it: your social media marketing partner
 

Franca Mancinelli
Prose poetiche
(inediti)
..

.
Quello che è stato finora, gli incontri. Luoghi segnati da un piccolo teschio sopra un incrocio di femori. Se qualcosa in te vive allontanati da lì.

*

Non è ferma, guarda bene nell'acqua vicino ai cespugli: il muso in direzione contraria, così a lungo, come aspettasse le forze dalla coda, dalle branchie; o un cedimento minimo della muraglia, una piccola falda per risalire. Millimetro per millimetro.

*

Tutte le strade segnate da una T. Sempre arrivare alla fine e ritornare. Voltarsi in un tempo diverso in cui rivedendo ti sembra di vedere.

*

Si aggirano come tra le stanze di una casa dove sembra arriverà qualcuno, dove è l'ombra di qualcuno che se n'è andato da poco. Se li fermi e chiedi loro che cosa, rispondono niente. Si placano soltanto lungo le rive. Poi il modo per dire di essere lì, ancora vivi, è raccogliere un sasso e lanciarlo. Ma la pura infanzia dell'acqua ne è scossa, ne è infranta fino al suo letto di sabbia.

*

La notte ti ha portato una tovaglia fino al mento. Ti ha poggiato sulle gambe un piatto di pasta condita di sangue. Finalmente vedi. C'è solo questo, e non lo puoi mangiare.

E viene il mattino. Devi compiere i gesti che sai. Quelli che hai imparato, che conosci da molto. Vestirsi, annodarsi le scarpe. Come si cammina lo sai. Per farlo ancora, adesso, dimentica, ritorna a pesare sui piedi.
.


Franca Mancinelli è nata nel 1981 a Fano dove vive. Ha pubblicato i libri di poesie,  Mala kruna (Lecce, Manni, 2007; premio opera prima "L'Aquila" e "Giuseppe Giusti") e Pasta Madre (Torino, Nino Aragno, 2013). È inclusa in diverse antologie, tra cui Il miele del silenzio. Antologia della giovane poesia italiana, a cura di Giancarlo Pontiggia (Novara, interlinea, 2009), La generazione entrante. Poeti nati negli anni Ottanta (Borgomanero, Ladolfi editore, 2011) e Nuovi poeti italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini (Milano, Einaudi, 2012). Collabora con riviste e periodici letterari tra cui «Poesia».


Fotografia di proprietà dell'autrice

 
mancinelli 01   mancinelli 02   mancinelli 03

 

 

 

 

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Pubblicate le poesie finaliste

del

VENTISEIESIMO PREMIO LETTERARIO

CITTÀ DI BORGOMANERO

Votazioni on-line dal 01 al 20 aprile 2020

La premiazione è stata rinviata in autunno.

 

Leggi tutto...

Ultimo Numero

ATELIER96

International

Phronein

PhroneinCover

Phronein nr. 3

Newsletter


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.