Poesia italiana

Anna Buoninsegni - Inediti

BUONINSEGNIAnna Buoninsegni, di origini toscane, vive e lavora a Gubbio, in Umbria. É giornalista, poeta, critico letterario ed editore di ‘unaluna’, fondata dal marito Alessandro Sartori, scomparso nel 2013. Ha pubblicato i racconti surreali ‘Pagine dal mare’ (Arnaud, 1989); le raccolte di versi ‘Itinera’ (Arnaud, 1992), ‘La stanza di Anna’ (Crocetti Editore, 1997) prefazione di Mario Luzi (Premio “Alpi Apuane” 1998), ‘Ad occhi aperti’ (Crocetti Editore, 2005) prefazione di Mario Luzi (Premio “Città di Alghero” 2005), (Premio Internazionale “Torri di Quartesolo” 2006), ‘AnnAlfabeti – impronte di linguaggi’ (Edizioni ‘unaluna’, 2010) con incisioni di Walter Valentini e prefazione di Maria Luisa Spaziani (Premio “Suio Terme” 2011), ‘Finché splendi amore’ (Valverde, Le Farfalle 2018) con una nota di Davide Rondoni. Nel 2000 ha vinto con la silloge ‘Senza anestesia’ il Premio Internazionale “Eugenio Montale”. Sue poesie sono uscite nell’Almanacco dello Specchio 2009, Mondadori. Ha curato per l’editore Crocetti la collana di CD audio “Voci della poesia contemporanea”, tra i quali Mario Luzi, Alda Merini, Maria Luisa Spaziani, Franco Loi.

e-max.it: your social media marketing partner
Anna Buoninsegni
Inediti


*

(siamo strutture d’aria)

            siamo strutture d’aria
sciami di polimeri che si attraggono

così è la vita delle creature alate
solitarie sull’abisso sintetico
           assi di vetro nel cielo
quando cadono fragori epocali

sono capostipite alla mia famiglia
sono il vicino di casa rimasto
sono già tramontato
attimo per poco ancorato ai secoli



*

(dove vanno gli oggetti amati)

dove vanno gli oggetti amati
           abitati
i mobili dai fiati minuscoli
nell’accudito odore dei giorni?

dove vanno le morti bianche
          e quelle rapide
          rapite
le mani disossate dopo l’altrui?

tutto l’unisono del canto
quando moriamo?

l’impazienza dei libri
        ci abbandona
in fuga da un cumulo di respiri falciati

dopo di noi chi saprà
e continuerà il parlare che ci somiglia?

*

(come ci si unisce)

come ci si unisce
al bianco di sé?

come nel libro del nero furore
si può edificare l’azzurro
nella tonalità abitabile?

l’antefatto di un’ora
rovescia la trama
nel segno già inoltrato del copione

così che l’alto e il basso
il giorno e la notte
lo sguardo e il nulla
l’esteso e
               il puntiforme
l’acerbo e il consumato
nella tavola smaragdina

               abbiano la stessa forma
                l’identica forza

la pazienza e la grazia
d’appartenere all’opera
unica della vita


Fotografia di proprietà dell'autrice.
e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


VENTICINQUESIMO PREMIO LETTERARIO
CITTÀ DI BORGOMANERO
 

Ecco i finalisti

Ultimo Numero

ATELIER 94Gian Mario Villalta è nato a Visinale di Pasiano (PN) nel 1959, vive a Porcia. Ha pubblicato i libri di poesia: Altro che storie! (Campanotto, 1988), L’erba in tasca (Scheiwiller, 1992), Vose de Vose/ Voce di voci (Campanotto, 1995 e 2009), Vedere al buio (Sossella, 2007), Vanità della mente (Mondadori, 2011, Premio Viareggio). Numerosi gli studi e gli interventi critici su rivista e in volume, tra cui i saggi La costanza del vocativo. Lettura della “trilogia” di Andrea Zanzotto (Guerini e Associati, 1992), Il respiro e lo sguardo. Un racconto della poesia italiana contemporanea (Rizzoli, 2005). Ha curato i volumi: Andrea Zanzotto, Scritti sulla letteratura (Mondadori, 2001) e, con Stefano Dal Bianco, Andrea Zanzotto, Le Poesie e prose scelte (Mondadori, 1999). Del 2009 è il non-fiction Padroni a casa nostra (Mondadori). I suoi libri di narrativa: Un dolore riconoscente (Transeuropa, 2000), Tuo figlio (Mondadori, 2004), Vita della mia vita (Mondadori, 2006), Alla fine di un’infanzia felice (Mondadori, 2013), Satyricon 2.0 (Mondadori, 2014), Bestia da latte (SEM, 2018). È direttore artistico del festival Pordenonelegge.

International

Phronein

Newsletter


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.