Utimo numero
Rate this article

Atelier 94: "Il movimento nascosto" - L'indice è online

ATELIER 94
e-max.it: your social media marketing partner

Atelier 94
"Il movimento nascosto"

L'indice è online





        Editoriali


5      Il movimento nascosto
Giuliano Ladolfi

6      Contro un possibile dadaismo
Matteo Fantuzzi

9      In questo numero
Chiara Bernini




        Saggi

10    Angelo Barile, il poeta che “simulava fratello, il foresto”
Gianfranco Barcella

18    Giuseppe Langella: una catarsi intertemporale
Giuliano Ladolfi

25     Una crudele onestà: la parola insufficiente e “tagliata” di Fabrizio Lombardo
Mario Famularo

       


         Intervista


29     Roberto Cescon: «la ferita della perdita»
 Mario Famularo



        Dibattito

35    Non bastano i like per fare un poeta: è ora di fermare la “corrida letteraria”
        Matteo Fantuzzi

37    Vent’anni di “opera comune”
        Giuliano Ladolfi




        Voci

46    Pierre Lepori – Artamis
        presentazione di Matteo Fantuzzi
48    Testi in italiano e in francese

58    Elena Volse – I colori del lago
        presentazione di Jacopo Mecca
60    Testi

70    Riccardo Socci – La voce incostante del mondo
        presentazione di Stefano Modeo
71    Testi

79    Gian Mario Villalta – La solitudine, «fino a quando tutto è sommerso»
        presentazione di Eleonora Rimolo
81   Testi



89    Gli autori



 

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


VENTICINQUESIMO PREMIO LETTERARIO
CITTÀ DI BORGOMANERO
 

Ecco i finalisti

Ultimo Numero

ATELIER 94Gian Mario Villalta è nato a Visinale di Pasiano (PN) nel 1959, vive a Porcia. Ha pubblicato i libri di poesia: Altro che storie! (Campanotto, 1988), L’erba in tasca (Scheiwiller, 1992), Vose de Vose/ Voce di voci (Campanotto, 1995 e 2009), Vedere al buio (Sossella, 2007), Vanità della mente (Mondadori, 2011, Premio Viareggio). Numerosi gli studi e gli interventi critici su rivista e in volume, tra cui i saggi La costanza del vocativo. Lettura della “trilogia” di Andrea Zanzotto (Guerini e Associati, 1992), Il respiro e lo sguardo. Un racconto della poesia italiana contemporanea (Rizzoli, 2005). Ha curato i volumi: Andrea Zanzotto, Scritti sulla letteratura (Mondadori, 2001) e, con Stefano Dal Bianco, Andrea Zanzotto, Le Poesie e prose scelte (Mondadori, 1999). Del 2009 è il non-fiction Padroni a casa nostra (Mondadori). I suoi libri di narrativa: Un dolore riconoscente (Transeuropa, 2000), Tuo figlio (Mondadori, 2004), Vita della mia vita (Mondadori, 2006), Alla fine di un’infanzia felice (Mondadori, 2013), Satyricon 2.0 (Mondadori, 2014), Bestia da latte (SEM, 2018). È direttore artistico del festival Pordenonelegge.

International

Phronein

Newsletter


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.