Poésie en traduction

Ionel Ciupureanu - Inediti (Traduzione di Eliza Macadan)

Ionel CiupureanuIonel Ciupureanu (n. 1957) è un poeta romeno, autore di più raccolte di versi (Pacea poetului, 1994; Amos, 1996; Fălci, 1999; Krampack, 2002; Adormisem şi mă gândeam, 2005; Mişcări de insectă, 2010; Venea cel care murisem, 2014 şi E timpul să visăm un măcel, 2018). Sulla poesia di Ciupureanu, il critico e poeta romeno Radu Vancu afferma che sta sulla stessa linea di Beckett, F. Bacon e Ghenie, che appartiene al mondo dei grandi torturati sarcastici. Le poesie tradotte in italiano sono tratte da Venea cel care murisem e E timpul să visăm un măcel, libri pubblicati dalla casa editrice Max Blecher di Bucarest.

e-max.it: your social media marketing partner
Ionel Ciupureanu
Inediti

Traduzione di Eliza Macadan



*

 

questi scrivono con l’amore, con il violino, con la luna così
sconsolata. la poesia non è una puttana, no. finché non sviene in
pubblico e sui giornali. baciare ogni singolo atomo dal suo lardo
fuso, fermo, muovi la tua carogna, dico, confuso dalla
disgrazia e dalla obsolescenza delle parole. poi
il mare si avvolgerà e tutte le cose. poi
le greggi brulicheranno e mi succhierai pure l’anima. e
poi, perché no.


 
*

 


Punk minuetto

 

Mi sono sognata con gonna rosa
e camicia rosa

ti ho sputato tutti i demoni
e mi sono macchiata la camicia

ho riempito il posacenere e
la tovaglia
 
c’era anche un pizzico di pazzia
per riuscire a capire qualcosa

 

*


Svegliami per morire insieme



Se fossimo degli oggetti non credo che
saremmo smarriti

quando mi passi accanto
fingi di rosicchiare il mio cervello

tu davvero mi senti?
a te fa male?

lascia quello che ti pare in me perché non ho un posto
e ho bisogno di un po’ di stanchezza

e una mancanza acuta di spazio
delineerà la nostra quiete.


Fotografia di Cosmin Bumbut

 

 

Eliza Macadan vive a Bucarest e scrive in romeno, francese e soprattutto in italiano. Le sue raccolte di poesia hanno ricevuto vari riconoscimenti in Romania, Francia e Italia (Premio Leon Gabriel Gros 2014 per “Au Nord de la Parole” e “Anestesia delle nevi” finalista dei premi Camaiore e Fabriano 2015). Le raccolte italiane sono: “Frammenti di spazio austero” (2001), “Paradiso riassunto” (2012), “Il cane borghese” (2013), “Anestesia delle nevi” (2015), “Passi passati” (2016), “Pioggia lontano” (2017), “Zamalek, solo andata” (2018).

e-max.it: your social media marketing partner

Add comment


Security code
Refresh

IL CENTRO CULTURALE “DON BERNINI
E
IL COMUNE DI BORGOMANERO
organizzano
IL VENTISEIESIMO PREMIO LETTERARIO
CITTÀ DI BORGOMANERO


REGOLAMENTO:
Lire la suite...

Ultimo Numero

copertina Atelier 95

International

Phronein

PhroneinCover

Phronein nr. 3

Newsletter


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.