Poésie en traduction

Poesia estera

|

homero carvalhoHomero Carvalho Oliva, Beni, Bolivia 1957, scrittore, poeta e gestore culturale, ha vinto diversi premi di racconto a livello nazionale e internazionale come il Premio latinoamericano di racconto in Messico (1981) e il Latin American Writer's of New York (1998); due volte il Premio Nazionale di romanzo con Memoria degli specchi e La macchina dei segreti. Il suo lavoro letterario è stato pubblicato in altri paesi ed è stato tradotto in diverse lingue; appare in più di trenta antologie nazionali e internazionali. Tra le sue raccolte poetiche spiccano I Regni Dorati e Il Cacciatore di Sogni e Quipu. Nell'anno 2012 ha vinto il Premio Nazionale di Poesia con Inventario Notturno e nel 2013 ha pubblicato l'Antologia di Poesia Amazzonica della Bolivia e l'antologia Bolivia. La tua voce nel vento, che riunisce 55 autori, tra cui 3 premi Nobel per la letteratura che parlano della Bolivia. E' autore del'Antologia di poesia del ventesimo secolo in Bolivia, pubblicata dalla prestigiosa editoriale Visor de España. Premio Fiera Internazionale del Libro 2016 a Santa Cruz, Bolivia.

Marcela Filippi Plaza (1968) è una traduttrice cilena che vive in Italia. Ideatrice del progetto delle antologie bilingue Buena Letra 1 (2012) e Buena Letra 2 (2014) di scrittori ibero-americani tradotti per la prima volta in italiano, e della collana bilingue Fascinoso Verbum. Attualmente sta preparando l’antologia bilingue Letras (ex Buena Letra), e l’antologia trilingue (portoghese,spagnolo, italiano) per la collana Letras che includerà i più prestigiosi poeti portoghesi contemporanei. Per Atelier ha tradotto anche Edmundo Herrera, Marta López Vilar, Santos Domínguez Ramos, María Isabel Saavedra, e José Angel García Caballero, José Cereijo.

Lire la suite...
|

Luisa Fernanda Trujillo AmayaLuisa Fernanda Trujillo Amaya (Bogotà, 1960) è poeta e docente universitaria. Insegna Creazione Letteraria all’Università Centrale di Bogotá. Ha scritto tre libri di poesia: De soslayo, prendada, pubblicato dalla “Fundación Palabra a Tiempo” nel 2010; Trazo en sesgo la noche, uscito nella Collana “Un libro por centavos” dell’Università Externado de Colombia nel 2012 e En tierra, el pájaro olvida cantar (tradotto in italiano da Emilio Coco, con il titolo A terra, l’uccello dimentica di cantare, Raffaelli Editore, Rimini, 2016). Poeta invitata al Festival Internazionale di Poesia di Bogotá nel 2013 e al Festival Internazionale di Poesia PoeMaRío Barranquilla, nel 2014 e nel 2015. Sue poesie sono state tradotte in inglese, francese e italiano e sono apparse in riviste e magazine in Colombia, Messico, Spagna, Italia e Bolivia. Figura in antologie pubblicate in Spagna, Italia e Colombia.

Lire la suite...
|

Julia CarvalhoJúlia de Carvalho Hansen è nata a San Paolo (Brasile) nel 1984. È laureata in Lettere presso l’Università di San Paolo (USP) e in Studi Portoghesi presso l’Università nuova di Lisbona. Ha pubblicato i libri cantos de estima (São Paulo, Selo de Estimas e Grama, 2009); alforria blues ou Poemas do Destino do Mar (Belo Horizonte, Chão da Feira, 2013); O túnel e o acordeom (Lisboa, não edições, 2013) e Seiva veneno ou fruto (Belo Horizonte, Chão de Feira, 2016). È una delle editrici di Edições Chão de Feira. 

Francesca Cricelli, poeta, traduttrice e dottoranda in Studi della Traduzione presso l’Università di San Paolo (USP). Ha pubblicato Repátria con poesie in portoghese e in italiano editado dalla Demônio Negro (2015), ha organizzato e tradotto Lettere: Ungaretti e Bizzarri: 1966-1968 (Scriptorium, 2013). È stata curatrice della mostra e degli incontri letterari “De uma estrela a outra” (Da una stella all’altra) sulla poesia italiana in Brasile presso il museo Casa das Rosas nel 2012. Ha pubblicato il libro di fotografie e poemi Tudo que toca o olhar (Casa Impressora Almería, 2013) e tradotto I giorni dell’abbandono di Elena Ferrante (Dias de Abandono, Biblioteca Azul, 2016). Ha trascritto e organizzato insieme a Bruna Bianco e Silvio Ramat le lettere di Giuseppe Ungaretti per Bruna Bianco (Mondadori, 2017).
Lire la suite...
|

aulicinoJorge Aulicino è nato nel 1949 Buenos Aires, Argentina. Ha pubblicato, tra gli altri, i libri di poesia La caída de los cuerpos, Paisaje con autor, Hombres en un restaurante, Almas en movimiento, La línea del coyote, Las Vegas, La luz checoslovaca, La nada, Hostias, Máquina de faro, Cierta dureza en la sintaxis, Libro del engaño y del desengaño y El camino imperial. Escolios. Nel 2015 ha pubblicato El Cairo. Il 2016 ha visto la pubblicazione di Corredores en el parque. Nel 2012 ha dato alle stampe tutte le sue opere scritte fino a quell’anno nel libro Estación Finlandia. Ha tradotto diversi poeti italiani tra cui Cesare Pavese, Pier Paolo Pasolini e Antonella Anedda. Ha selezionato e tradotto con Jorge Salvetti poesia dello statunitense Frederik Seidel. Nel 2011 ha pubblicato la sua traduzione dell’Inferno di Dante Alighieri. E nel 2015 la traduzione completa della Commedia. Per 28 anni ha lavorato nel giornale il Clarín, di Buenos Aires, ed è stato capo redattore –dal 2005 fino al 2012- della rivista di cultura Ñ. Ha fatto parte del Consiglio Direttivo del Diario de Poesía tra il 1987 e il 1992 e attualmente collabora con la rivista digitale Op. Cit. e con il Periódico de Poesía dell’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM). Amministra il blog di poesia tradotta e poesia in spagnolo Otra Iglesia Es Imposible e fa parte del Club dei Traduttori Letterari di Buenos Aires. Nel 2015 ha ricevuto il Premio Nazionale di Poesia.
Lire la suite...
|

SKALOVA MARINAMarina Skalova nasce a Mosca nel 1988. Cresce in France e Germania. A segutio di un master in letteratura e filosofia ottenuto tra Parigi e Berlino, lavora come giornalista. Si trasferisce in Svizzera nel 2013 e riprende gli studi indirizzandosi verso scrittura e traduzione prsso L'alta Scuola delle Arti di Berna. Gli viene conferito nel 2016 il Prix de Poésie de la Vocation per la raccolta Atemnot (souffle court) che viene pubblicata da Cheyne. Suo testi compaiono inoltre in diverse riviste in Francia e Svizzera. In Germania, suoi testi sono iinoltre nclusi nell'antologia Lyrik von Jetzt III e poi adattati per SWR2 per l'emissione in radio. A sua cura sono atelier di scrittura, in particolar emodo indirizzati ai rifugiati e richiedenti l'asilo. In cooperazione con la fotografa Nadège Abadine crea il porgetto Silences teso ad interrogare la migrazione attraverso la lingua e l'immagine. Dal 2015 al 2017 è stata la responsabile della versione francofona della rivista Viceversa Littérature. Lavora infine come traduttrice  dal tedesco e dal russo e per il suo lavoro di traduzione gli viene conferita la borsa letteraria Elmar-Tophoven. Attualmente è auteure en résidence presso il théâtre POCHE/GVE di Ginevra. Nel 2017 viene pubblicato Amarres (Lausanne, L'Âge d'Homme)

Lire la suite...
|

Irina Mikhailovna KosikhIrina Mikhailovna Kosikh (Ирина Михайловна Косых) è nata nel 1976 nel villaggio di Aleksandrovka (regione di Tambov), è una delle voci più interessanti della giovane poesia russa. Ha studiato letteratura a Mosca, presso l'Università Lomonosov e poi presso l'Istituto superiore Maxim Gorki. Scrive sia poesia sia narrativa. Suoi testi sono apparsi su riviste letterarie e antologie russe (tra cui "Nash Sovremennik", "Volga", "Ural", "Sibirskie Ogni") e straniere. Vive a Tambov dove lavora come insegnante.

Lire la suite...

Ultimo Numero

A87

 

International

News&Events

no event

Newsletter


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.