Luigi Palazzo, Non raccontarmi il cielo

Ultimo aggiornamento:

Luigi Palazzo
Non raccontarmi il cielo
Manni, 2019, pp. 80, euro 12,00

Colpisce, in questa raccolta di Luigi Palazzo, pur breve, l’ampiezza della realtà che la poesia tenta di tradurre. L’impellenza della poesia è tangibile: tutto chiede voce, anche il degrado deve essere testimoniato; da qui la necessaria varietà anche delle forme metriche e dei toni (dal verso libero – ‘D’amore, di sogni, di libertà’ – alle quartine delle poesie che aprono ogni sezione, dal versicolo di ‘Elisa’ all’epigramma di ‘Vite’). Molto convincente la prima poesia, in nove quartine: convincente per ritmo, per qualità ossimorica, per il ribollire delle denunce, per la chiusura che non lascia speranze: Pesca l’oceano sotto al camino,/ forte del piano da fine aguzzino,/ forte quel suono del suo pianoforte,/ suona la legge, ma canta la morte.// Ecco lo specchio, eccolo vecchio,/ testa nel secchio, buco d’orecchio,/ elmo di pace, cotone da guerra,/ sotto la pioggia di sale che brucia/ la terra. Luigi Palazzo è poeta e avvocato, abituato dunque a incontrare e decifrare i nostri errori e i nostri dolori, l’aguzzino e la vittima, l’abiezione e l’amore. Con certe professioni, sapendo guardarsi intorno, si matura molto prima del tempo e questa sua, infatti, è poesia che nasce già consapevole e attenta: Rinuncio a comodi allori/ dando le spalle al cecchino./ In piedi sul ciglio d’un volto./ M’inchino/ cercando/ il vento. La parola è meditata, spesso originale negli accostamenti e nelle similitudini (Il Novecento/ col parrucchino e il phard/ mi dà pacche sulla spalla; il rinculo dell’anima; Io non ho mai pensato/ al suicidio/ lui a me/ forse/ si), talvolta anche tentata da soluzioni emotive ma sempre autentica nelle intenzioni (chi ama la poesia sa bene quanto vi sia difficile, ad esempio, il cimento amoroso e quanto tenti, anche inconsapevolmente, l’eco degli autori più amati). Questo cielo merita, alla fine, tutta la nostra attenzione e Palazzo è un autore che andrà seguito.

Antonio Fiori

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
BERTONI
Alberto Bertoni – “Canto del maestro” (inedito)