BORGHESI LAURA

Laura Borghesi – Inediti

Laura Borghesi nasce nel 1972 a Rimini,insegnante di scuola primaria, segue contemporaneamente il suo percorso di studio in poesia arrivando nel 2012 alla pubblicazione “Scrivere ai tempi delle nuvole informatiche” per Fara editore. Nel 2013 esce il volume antologico “Scrittura Felice” a cura della Fara.  Nello stesso anno viene segnalata partecipando al premio Alda Merini con la pubblicazione nel volume “Mille voci per Alda” edito da Ursini, si classifica nella sezione inediti del premio Thesaurus. Ha partecipato a varie letture nella biblioteca della sua città, recentemente un suo testo è stato utilizzato nello spettacolo teatrale “Multistrato” dal regista e attore Silvio Castiglioni. Esce nel 2017 sulla rivista Atelier ,alcuni testi sono stati tradotti in spagnolo e pubblicati sul portale Vallejo. Compare sulla rivista Voci della luna. Nel 2019 alcuni inediti vengono scelti per Estroverso.

 

*

 

Rumori

Questo rumore è lo stacco della costola dallo scheletro
segue il mare interno della carne che spacca le nervature
una perforazione e l’uscita dalla ferita orizzontale.
Ho il paradiso terrestre a mezzanotte
nei frutteti silenziosi e nelle scritte sporche dei neon.
Se dico donna ho braccia alzate e tagli lungo i seni
sono viva quando imbratto le mani di terra
quando respiro il profumo di erba tagliata.

 

*

Anni

Gli anni stanno nascosti dietro alla porta
aspettano la perfezione delle altezze per uscire dalle finestre
sanno come correre lontano dagli sguardi.
Siamo rimasti uniti come il grumo di sangue all’osso
le arterie e le vene negli stessi centimetri di carne.

 

*

Cono d’ombra

Sto dentro al cono d’ombra
nella parte centrale sciolgo tutti i nodi.
Traccio i meridiani con la matita
fanno il giro dei poli e attraversano gli oceani,
la sospensione è la mia perfezione
cancello i tracciati e rinasco seme dentro la terra.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Giampiero Neri – da “Via provinciale”