Noemi De Lisi

Italo Testa – due inediti

 testa ritratto
Italo Testa (1972) ha pubblicato per la poesia: Biometrie (2005), canti ostili (2007), Luce d’ailanto (in Decimo quaderno di poesia italiana, Marcos y Marcos, 2010), La divisione della gioia (Massa, Transeuropa, 2010), e la plaquette i camminatori (Premio Ciampi-Valigie Rosse 2013). Co-direttore della rivista di poesia «L’Ulisse», è redattore e resident dj su «Le parole e le cose» e tra i fondatori di «Puntocritico». Ha ideato con Paul Vangelisti il poster periodico 2×2 e cura a Brera la collana di multipli coincidenze e il laboratorio da>verso: transizioni artepoesia. Tradotto in francese, inglese, tedesco, spagnolo e cinese. Insegna Filosofia teoretica all’Università di Parma. Del 2016 è la raccolta Tutto accade ovunque (Aragno)

Italo Testa
(inediti)

testa aragnoNON TI VOLTARE, NON DIRE NIENTE

è una strada e gli eventi che l’attraversano:
     la luce diviene il mondo, il fiato acre
                   si condensa nelle tue mani, et voilà, sei tu
anche se non l’avresti detto né pensato
     questi gesti ti rappresentano, sei loro
e nessuno può parlare né tacere
se la luce diviene il mondo o collassa,
       “lasciami a questa fermata, e sparisci,
       non farti più vedere, non scrivere o telefonare”
                                e nessuno può parlare né restare
a queste latitudini il tuo volto è una glassa
     l’interno delle cosce si apre
                 il tuo sesso si lascia leccare
è un corpo e le dita che l’attraversano
è solo velocità d’attrazione,
un centro magnetizzato:
                        “lasciami qui,
non ti voltare, non dire niente”

testa transeuropa
SI SPOGLIANO ASSIEME

tutto, in ogni caso, qui, non altrove:
    cos’altro c’è? per qualcuno e per tutti
sono gli sguardi e i volti e i luoghi,
                 sono questo arrendersi in controluce
     fare come gli alberi, stare fermi
esultare appena di fronte agli altri
                 come se tutto, qui, fosse per tutti
o per nessuno, e si spogliano assieme
      si lasciano andare nell’acqua verde,
                    e avranno tempo domani o ieri
torneranno a fissare le foglie e il cielo
     e saremo foglie anche noi
     faremo come gli altri
saremo questo arrestarsi, andare
se in ogni caso, tutto, qui, e altrove:

Italo Testa (1972) ha pubblicato per la poesia: Biometrie (2005), canti ostili (2007), Luce d’ailanto (in Decimo quaderno di poesia italiana, Marcos y Marcos, 2010), La divisione della gioia (Massa, Transeuropa, 2010), e la plaquette i camminatori (Premio Ciampi-Valigie Rosse 2013). Co-direttore della rivista di poesia «L’Ulisse», è redattore e resident dj su «Le parole e le cose» e tra i fondatori di «Puntocritico». Ha ideato con Paul Vangelisti il poster periodico 2×2 e cura a Brera la collana di multipli coincidenze e il laboratorio da>verso: transizioni artepoesia. Tradotto in francese, inglese, tedesco, spagnolo e cinese. Insegna Filosofia teoretica all’Università di Parma. Del 2016 è la raccolta Tutto accade ovunque (Aragno)

Fotografia di proprietà dell’autore

 

 

 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
BRESCIANI 02
Matteo Greco – inediti