Atelier 83 – “La necessità di una comunità recettiva”

Ultimo aggiornamento:

A 83
Atelier 83
“La necessità di una comunità recettiva”

IN QUESTO NUMERO

Mentre Matteo Fantuzzi riflette sull’omologazione non solo della cultura, ma soprattutto di poetiche, che affligge il contesto odierno della poesia italiana, Giuliano Ladolfi nell’editoriale insiste sulla relazione tra comunità e poesia: un connubio rilanciato anche in un saggio successivo come alternativa alla cultura di mercato, egemone e dominante.

Il saggio di Jacopo Mecca contestualizza, all’interno di un percorso nella poesia di Valerio Magrelli, alcuni contenuti apparsi nell’intervista al poeta nel precedente numero. Lo studioso rintraccia una discontinuità tra una prima e una seconda fase nella produzione del poeta, per evidenziare differenze tematiche, come la prevalenza via via più marcata degli oggetti, e formali, come l’eterogeneità costitutiva delle ultime raccolte, con una propensione maggiore alla costruzione di una parola poetica varia e libera, piuttosto che alla resa mimetica e orizzontale del linguaggio quotidiano e massificato, forma di disincanto linguistico che Giuliano Ladolfi ravvisa in questo autore, mediante un dialogo a due voci con il saggio di Mecca.
Dal punto di vista dell’eterogeneità, «Atelier» cerca anche di rendere conto dei processi creativi finalizzati alla ricerca di nuove forme che di quell’eterogeneità costituiscano una sintesi. Questo è il caso dei veri e propri esperimenti di ibridazione, alcuni dei quali già presentati in precedenti numeri. Essi non riguardano soltanto le arti della parola, come la poesia e la prosa. Nel solco di un progetto collettivo, Francesca Benocci e Julian Peters si cimentano stavolta con Dylan Thomas nel connubio tra poesia e immagine, alla scoperta di spazi di scambio transmediale.
In merito alle imprese artigianali che lavorano sulla poesia, Diego Bertelli ospita nella sezione Dossier un’intervista ai responsabili dell’impresa editoriale di Nervi.
Infine Giulio Greco riflette sulla raccolta di saggi, contributi e lettere di Marco Merlin (sul cui sito si legge in questi giorni una lunga lettera a Roberto Galaverni sul percorso della sua generazione).
Come intervista abbiamo il piacere di ospitare uno dei maggiori poeti contemporanei, Emilio Rentocchini, che, in risposta ai quesiti di Marco Bini e di Mariadonata Villa, esplora alcuni segreti della sua poesia e della sua formazione. Particolarmente interessante per i nostri propositi il suo ragionamento sulla ricerca del verso, vale a dire dell’unità minima della poesia, estrapolato dalla tradizione ariostesca e aggiornato in forme inedite e personali.
Come nuove voci, presentiamo Noemi De Lisi, con una scrittura ai confini tra prosa e verso, introdotta da Giovanna Rosadini; Kabir Yusuf Abukar, le cui composizioni, riflesso di una formazione interiore e poetica, sono introdotte da Marco Bini; Alessandro Anil Biswas e la sua parola al servizio dell’uomo “umile”, che mette a fuoco le incertezze e le reticenze (nei puntini di sospensione che puntellano i testi) della razionalità occidentale al confronto con la tradizione mistica della poesia indiana e soprattutto con Tagore.

Guido Mattia Gallerani


SOMMARIO     

       Editoriale
   5  La necessità di una comunità recettiva
       Giuliano Ladolfi

   7  In questo numero
       Guido Mattia Gallerani        
       
       Interventi   
9     In zona retrocessione
       Matteo Fantuzzi 

       Progetto
10   Do not go into that good night
       Julian Peters

12   Partners in Rhyme
       Francesca Benocci e Julian Peters

       Dossier
16   La poesia fa da sé? Un’intervista a Nervi
       Diego Bertelli 

       Saggi
21   «Atelier»: né Stato né mercato
        Giuliano Ladolfi         

30   Aprire le persiane: il secondo tempo di Valerio Magrelli
       Jacopo Mecca
44   Valerio Magrelli: l’esito del “novecento”
       Giuliano Ladolfi
53   Andrea Temporelli: un messaggio in bottiglia
       Giulio Greco

       Intervista

59   Un foglio di compensato che sorregge il cielo. A colloquio con Emilio Rentocchini
       Marco Bini e Maridonata Villa

       Voci      
       Alessandro Anil Biswas – Milioni intimi estranei 
67   Presentazione di Giuliano Ladolfi 
70   Testi

       Noemi De Lisi – La stanza vuota 
80   Presentazione di Giovanna Rosadini 
82   Testi

       Kabir Yosuf Abukar – Mirrorless

91   Presentazione di Marco Bini

92   Testi

 


ABBONAMENTI O ACQUISTO DEL SINGOLO NUMERO
INFO, QUI:
CREDIT CARDS PAYPAL

 

 

 

 

 

 

 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Nutsiko Dekanozishvili – inediti (traduzione di Nunu Geladze)