Per segni accesi, di Annamaria Ferramosca. Anteprima editoriale

Ultimo aggiornamento:

Annamaria Ferramosca, Per segni accesi

Prefazione di Maria Grazia Calandrone

Giuliano Ladolfi Editore, 2021, pp.92, euro 12,00

.

Anteprima editoriale

.

Il 1° marzo 2021 uscirà per Giuliano Ladolfi Editore la nuova raccolta poetica di Annamaria Ferramosca, Per segni accesi. Prefata da Maria Grazia Calandrone, si chiude con due note di Luigi Manzi ed Elio Grasso. In questa anteprima gentilmente concessa dall’Editore, riportiamo con piacere tre poesie della raccolta e alcuni passaggi della prefazione e delle note di accompagnamento, chiara conferma dell’originalità e della profonda visionarietà della poesia di Annamaria Ferramosca.

.

L’auspicio naturale pare essere quello di una rigenerazione, di un nuovo originarsi planetario e umano, che spontaneamente fluisca verso un sentire collettivo, una comunità umana futura che abbia abbattuto i confini dello spazio e del tempo. …Se la voce illumina, la prima cosa a venire illuminata dai segni accesi è allora la nullità dell’io. Perché si desidera sciogliere l’umanità intera in un abbraccio e, infine, cantare solo questo nodo di luce sperata. ( Maria Grazia Calandrone)

.

A.F. osserva il mondo dall’alto per auscultarne i richiami reconditi e portarli alla luce o rigenerarli per noi … E tanti anche i riferimenti che riverberano come le Idee dal fondo della caverna platonica: la «nascitamistero», la migrazione, la decadenza, l’ignoto e il rimosso, l’assurdo e l’enigma, il disumano dal quale il poeta cerca scampo nell’avvolgente «ultima riva del caos». (Luigi Manzi)

.

Tu parli delle parole che potrebbero servire e di quello che dovremmo inventarci per fermare la catastrofe. I poeti devono fare questo. Intanto un gran libro. Ce ne sono pochi. Pochissimi. Fallo uscire presto. (Elio Grasso)

*

cantano i bambini ninnenanne

all’incontrario piccole storie senza finale

lanterne e trottole serene ad ogni giro

giochi ai quattro cantoni del mondo

mentre l’umano s’allontana muto

alle domande infantili che squillano

perché i fuochi incendiano   i ponti crollano

le parole non parlano   perché?

.

sulle ginocchia rimarginano

veloci le ferite dei giochi

e si fa festa abbracciando gli alberi

mettendo corone di foglie sulla fronte

e non smette di raccontare storie Sheerazade

per ore e ore

finché tutto non sia compreso

caduto il velo poi

                          ci si può addormentare

*

perché sempre ubbidire

perché non nascondere il capo

nel sacchetto del pane

all’accostarsi solenne dell’angelo

a quel suo eterno gesto di creta azzurrina

.

basterebbe arginare le folate del manto

deviare in un crepaccio il soffio ardente

basterebbe cercare una falda vicina alla casa

– acqua di prossimità –

per cementare ogni crepa sul muro

.

chiedere un prodigio diverso se

non i pani ma i muri si moltiplicano

muri a secco

di compassione

non hanno mai riparato

né un rovo né un geco dagli incendi

.

è un fiume amaro a sprofondare

carsico   in petto lasciando allo scoperto

sedimenti incoerenti

                               domandepietre

*

fare tabula rasa dei pensieri

affidarsi al buio

con la sicurezza dei ciechi

.

sostare ad ogni angolo della notte

afferrare i lumi al baluginare dell’alba

sulla bocca delle sorgenti

nel luccichio delle nascite

.

verrà l’oceano

verranno le sue vele

saremo nuovi per nuovi continenti

.

Annamaria Ferramosca è pugliese e vive a Roma, dove ha lavorato come biologa docente e ricercatrice, ricoprendo al contempo l’incarico di cultrice di Letteratura Italiana per alcuni anni presso l’Università RomaTre. Ha all’attivo collaborazioni e contributi creativi e critici con varie riviste nazionali e internazionali e in rete con noti siti italiani di poesia. È stata ideatrice e per molti anni curatrice della rubrica Poesia Condivisa nel portale poesia2punto0. È ambasciatrice di Sound Poetry Library (mappa mondiale delle voci poetiche) per Italia e Puglia. Ha pubblicato in poesia: Andare per salti, Arcipelago Itaca (Premio Arcipelago Itaca, nella rosa del Premio Elio Pagliarani, Premio Una vita in poesia al “Lorenzo Montano”, finalista al Premio Guido Gozzano e al Premio Europa in Versi); Other Signs, Other Circles – Selected Poems 1990-2008, volume antologico di percorso edito da Chelsea Editions di New York per la collana Poeti Italiani Contemporanei Tradotti, a cura di Anamaría Crowe Serrano e Riccardo Duranti (Premio Città di Cattolica); Curve di livello, Marsilio (Premio Astrolabio, finalista ai Premi: Camaiore, LericiPea, Giovanni Pascoli, Lorenzo Montano); Trittici – Il segno e la parola, DotcomPress; Ciclica, La Vita Felice; Paso Doble, coautrice la poetessa irlandese Anamaria Crowe Serrano, Empiria; La Poesia Anima Mundi, monografia a cura di Gianmario Lucini, con la silloge Canti della prossimità, puntoacapo; Porte/Doors, Edizioni del Leone 91(Premio Internazionale Forum-Den Haag); Il versante vero, Fermenti (Premio Opera Prima Aldo Contini Bonacossi). Ha curato la versione poetica italiana del libro antologico del poeta rumeno Gheorghe Vidican 3D- Poesie 2003-2013, CFR (Premio Accademia di Romania per la traduzione). Sue poesie appaiono in numerose antologie e volumi collettanei e sono state tradotte, oltre che in inglese, in rumeno, greco, francese, tedesco, spagnolo, albanese, arabo. Un’ampia rassegna bibliografica con recensioni critiche, testi e materiale video-audio è nel sito personale www.annamariaferramosca.it Per contattare l’autrice: ferrannam@gmail.com

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
AZZURRA-DE-PAOLA-300x260
Azzurra De Paola – inediti da “La verità è un mondo terribile”